02 Dicembre 2020
news
percorso: Home > news > Notizie

Corsa del Saracino- Arezzo 26.04.2009

28-04-2009 - Notizie
AREZZO - Il keniano Julius Too Kipkurgat tesserato per la Toscana Atletica conferma il suo momento d´oro. Dopo aver vinto la mezza maratona di Pistoia a fine marzo si era preso la settimana scorsa anche la Vivicittà mezza maratona di Firenze, e ieri ha inglobato nel palmares anche la prestigiosa Corsa del Saracino, che si disputa sulla distanza di 13 chilometri tra i sampietrini e i difficili saliscendi del centro storico di Arezzo. Il keniano ha controllato con una certa facilità la corsa e ha vinto col tempo di 39´21" precedendo il connazionale Philemon Kipkering che ha chiuso in 40´10". Al terzo posto il marocchino Said Er Mili (col tempo di 40´41"). Poi il drappello dei toscani guidato da Yuri Picchi portacolori dell´Atletica Futura di Reggello (41´22"), Massimo Mei e Massimiliano Santangelo (entrambi dell´Atletica Castello, rispettivamente in 41´24" e 42´55"), Maurizio Lastrucci e Marco Papi del Montemurlo. Poi Giacomo Valentini dell´Atletica Chianciano e poi ecco un terzetto ancora dell´Atletica Castello con Ridha Bouzid, Daniele Nichelini e Cristiano Di Vico.
Subito dopo, al tredicesimo posto, la prima donna. Tra le donne, infatti, vince la portacolori della Toscana Atletica Femminile Salina Jedet, che domina e stacca nettamente tutte le altre chiudendo in 44´16". Seconda la pratese del Lammari, Emma Iozzelli in 49´16", che ha preceduto di una trentina di secondi la stacanovista Lucia Tiberi del Fiorino (che ha chiuso in 49´45") il giorno dopo essere arrivata seconda al Trofeo Frosali a Sesto Fiorentino. Al nono posto Barbara Chiericoni dell´Atletica Vinci.
Tra i Veterani Moreno Aiello della Pontedera Atletica col tempo di 45´54" che precede Giovanni Franchi del Fiorino.Tra i Veterani Argento vince il beniamino locale Giovanni Cenciarini della Polisportiva Policiano in 53´03", poi Leonardo Monti dell´Atletica Vinci in 55´08".
"La corsa però - comunicano i giudici della Fidal - non sarà omologata in quanto si è svolta senza il controllo dei giudici che si sono rifiutati di presenziare stante l´assenza del medico. Gli organizzatori hanno voluto ugualmente far svolgere la gara, con grave rischio per la
incolumità degli atleti".

Carlo Carotenuto


Fonte: Il Nuovo Corriere di Firenze

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio